Condividi

2012: La svolta storica del Circolo

  • Data di pubblicazione 02 ottobre 2012
  • Autore Cines
  • Categoria Articoli Storici

Il 66° anno sociale è iniziato all’insegna di una importante novità, che rappresenta una svolta storica per il futuro del Circolo, perché alla sua natura istituzionale di Associazione di cultura cinematografica si è ora aggiunto lo status di Associazione di Promozione Sociale.
Dal mese di marzo 2010 ci siamo attivati perché la Regione Veneto riconosca il Circolo del Cinema come APS. La volontà di raggiungere questo obiettivo ha comportato un lungo lavoro di confronto con i funzionari responsabili - ai quali vanno riconosciute pazienza e disponibilità collaborativa - per stilare la formulazione che veniva ad aggiornare il nostro storico Statuto, rispettandone l’ossatura istituzionale e lo spirito associativo culturale ed operativo originari, e nel contempo modernizzandolo e rendendolo confacente alle Disposizioni Generali della Legge 7 dicembre 2000, n. 383, che disciplina le APS.
L’atto finale di questo iter è stato il Decreto Dirigenziale n. 111 del 26 aprile 2012, con il quale è stata disposta l’iscrizione del Circolo del Cinema nel Registro Regionale delle Associazioni di Promozione Sociale, con effetto a partire dall’adozione del Nuovo Statuto da parte dell’Assemblea Generale Straordinaria dei Soci e la sua registrazione all’Agenzia delle Entrate.
La sera di giovedì 5 luglio 2012, presso la sede del Circolo Unicredit di via Rosa e alla presenza del Notaio Mario Bernardelli, si è dunque tenuta l’Assemblea Straordinaria che ha abrogato lo Statuto fino ad allora in vigore, approvando il nuovo testo, registrato all’Agenzia delle Entrate in data 6 luglio 2012, N. 12803 serie 1T.
La serata ha visto una maggior partecipazione di Soci rispetto alle consuetudini. Con grande attenzione e non senza emozione i presenti hanno seguito la lettura integrale del nuovo Statuto sulla copia loro consegnata, contribuendo con il loro voto unanime a porre il sigillo di ratifica, di fronte alla Legge, della garanzia che l’attività esclude qualsiasi scopo di lucro nella più cristallina trasparenza di gestione. A loro va la gratitudine del Circolo del Cinema.