Condividi

Invito agli Incontri di Primavera 2010

  • Data di pubblicazione 23 aprile 2010

Il Circolo del Cinema riprende un’iniziativa culturale del passato, organizzando una serie di conferenze inerenti la settima arte articolate in due gruppi di incontri, uno in primavera e l’altro nell’autunno 2010, con la partecipazione di importanti personalità della cultura italiana.
Gli incontri di questo primo gruppo di appuntamenti avranno luogo nella Sala Conferenze della Galleria d’Arte Moderna Palazzo Forti (ingresso da Volto Due Mori, 4), gentilmente concessa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, con il seguente calendario:

Venerdì 7 maggio - ore 17

Saluto dell’Assessore alla Cultura del Comune di Verona, dott.ssa Erminia Perbellini

Conversazione del prof. Umberto Curi sul tema: Cinema e Filosofia

Coordina l’incontro Mario Guidorizzi.

Umberto Curi, veronese, è ordinario di Storia della Filosofia e direttore del Centro Interdipartimentale di Storia e Filosofia delle Scienze dell’Università di Padova. Già visiting professor presso le Università di Boston e Los Angeles, ha tenuto conferenze e cicli di lezioni in numerose città europee e americane. Collabora come editorialista a quotidiani e riviste. Ha pubblicato numerosi volumi; fra le opere più recenti: La forza dello sguardo (Bollati Boringhieri, 2004), Filosofia del Don Giovanni. Alle origini di un mito moderno (Bruno Mondadori, 2002), Meglio non essere nati. La condizione umana tra Eschilo e Nietzsche (Bollati Boringhieri, 2008 - Premio Capalbio per la filosofia) e Miti d’amore (Bompiani, 2009). Sui rapporti fra cinema e filosofia ha scritto: Lo schermo del pensiero (Raffaello Cortina, 2000); Ombre delle idee (Pendragon, 2002); Un filosofo al cinema (Bompiani, 2006); L’immagine-pensiero (Mimesis, 2009).

Venerdì 14 maggio - ore 17

Conversazione del prof. Giorgio Tinazzi sul tema: Cinema e Letteratura

Coordina l’incontro Alessandro Faccioli.

Giorgio Tinazzi, padovano, è ordinario di Storia e Critica del Cinema e direttore del Dipartimento di Discipline Linguistiche, Comunicative e dello Spettacolo all'Università di Padova, dove svolge anche attività di delegato del Rettore per le iniziative culturali. Fa parte del Comitato scientifico di alcune riviste specializzate e della Storia del Cinema Italiano (giunta al 7° volume) del Centro Sperimentale di Cinematografia. Si è occupato di teoria del cinema e, per quanto riguarda gli autori, dell’opera di Michelangelo Antonioni, Luis Buñuel, Robert Bresson, François Truffaut, Max Ophüls, André Delvaux e altri. Ha curato (con Carlo di Carlo) la pubblicazione, in tre volumi, degli scritti di Antonioni. Dirige la collana “Saggi cinema” della Marsilio Editori. Sul rapporto tra cinema e letteratura ha pubblicato La scrittura e lo sguardo (Marsilio, 2007), di cui è in uscita l’edizione aggiornata.

Venerdì 28 maggio - ore 17

Conversazione del prof. Mario Guidorizzi sul tema: Etica ed Estetica nel Cinema del Neorealismo

Coordina l’incontro Arnaldo Bellini.

Mario Guidorizzi, veronese, insegna Storia del Cinema e Analisi del Testo filmico presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Verona. Consulente televisivo, giornalista pubblicista, sceneggiatore e regista di documentari e film in video, ha scritto numerosi saggi e volumi in materia cinematografica, assieme ad altri argomenti di cultura generale. Tra le sue opere più recenti, la commedia Vorrei cantar Verona (per la compagnia teatrale Giorgio Totola); i testi Cinema italiano d’autore, parte prima -1930/1965, Cinema italiano d’autore, parte seconda - 1966/2001 e L’uomo allo specchio - E Gesù cosa direbbe? (Cierre Edizioni di Verona); Il cinema dell’etica e Musica e immagine (Edizioni Cedam di Padova); Alla ricerca del Western perduto (Edizioni QuiEdit di Verona); i film Vite Parallele, Il mare di notte, O Mein Papà e Nulla andrà perduto.