Condividi

Un nuovo libro sull'Arte del doppiaggio

  • Data di pubblicazione 30 gennaio 2013

Martedì 15 gennaio 2013 Andrea Lattanzio, appassionato cultore di cinema, ha presentato presso la Società Letteraria di Verona il suo nuovo libro: L’arte del doppiaggio. Doppiatori e direttori di doppiaggio, Felici Editore, che fa seguito al suo precedente lavoro Il chi è del doppiaggio. Le voci del cinema di ieri e di oggi (2007) e all’approfondito studio di Mario Guidorizzi Voci d’autore. Storia e protagonisti del doppiaggio italiano pubblicato a Verona nel 1999. 

Questo nuovo libro è corredato in modo estremamente esauriente di schede informative, interviste, testimonianze sulle “Voci" del cinema italiano di ieri ed oggi. In particolare Lattanzio ha sottolineato la funzione del Direttore di doppiaggio che svolge un ruolo simile a quello del regista teatrale. Solitamente con l’ausilio di un assistente si prepara guardando il film in edizione originale e procede alla distribuzione dei ruoli ai doppiatori. Per dimostrare quanto sia importante la scelta delle voci, l’autore ha introdotto la videoproiezione di alcuni dei più importanti doppiatori, perlopiù sconosciuti al grande pubblico, impegnati in brevi ma significativi spezzoni di film. Emilio Cigoli (1909-1980), già attore con De Sica, ha poi trovato la propria fortuna nel doppiaggio prestando la propria voce baritonale e pastosa a Gary Cooper, Clark Gable, Marlon Brando, John Wayne e si calcola abbia doppiato più di settemila film. Lydia Simoneschi (1908-1981), vera e propria regina del doppiaggio in Italia tra gli anni quaranta e sessanta, ha doppiato Greta Garbo, Veronica Lake, Marilyn Monroe, Grace Kelly, ma è stata anche “Voce” di Alida Valli nelle sue più importanti interpretazioni. Mauro Zambuto (1918-2011), prima di diventare professore di Fisica a Padova e poi negli Stati Uniti, diede la sua voce a Stan Laurel insieme al giovane Alberto Sordi che doppiava Oliver Hardy.

Il libro, ricorrendo anche ad aneddoti gustosi, vuole rendere omaggio al lavoro, spesso oscuro, di questi attori, che ha visto coinvolti anche interpreti assai famosi come, appunto, Alberto Sordi, Giancarlo Giannini, Ferruccio Amendola e la famiglia Izzo.

Roberto Pancaldi